degustazione-letteraria“Amare il proprio paese, la propria terra, rispettarne le origini e sentirsi parte di essa, significa valorizzare il proprio territorio e le tante risorse che esso offre. Credere in quello che si fa e nel posto in cui si vive, soprattutto per chi è rimasto o è ritornato a “coltivare” determinati obiettivi, nonostante questo momento storico ci appaia faticoso, è comunque indice di volersi migliorare e intraprendere un percorso di crescita colto allo sviluppo di idee nuove ed innovative e sottolineare quelle che già si distinguono per eccellenza. Perchè noi amiamo la Puglia.”

Questa è stata l’essenza dell’evento “Fave e… fogli”, tenutosi venerdì 3 ottobre 2014 nella splendida cornice di casa Vestita, nel quartiere delle ceramiche di Grottaglie ed organizzato da Andrea Cometa ideatore del circuito “La Città delle Ceramiche”.
Il titolo dell’evento – degustazione letteraria “Fave e… fogli”, nasce da una miscela ironica di parole che in sintesi spiegano l’idea, fortemente voluta, di abbracciare cultura e sapori tipici della nostra terra.
Cultura rappresentata, non solo dal luogo suggestivo che ha ospitato l’evento, ricco di amore e passione nella tradizione ceramica Grottagliese, ma anche dagli interventi tenuti da Francesca Frisa (Pres. Proloco Grottaglie), Francesco Donatelli (vice Pres. Gal Colline Joniche) e dai progetti letterari presentati con altrettanta passione per le proprie radici Pugliesi, professionalità ed un pizzico di sana e costruttiva leggerezza da Rossella Tarquinio (redazione Inchiostro di Puglia) e gli Autori: Alessandra Macchitella (con “Donne tra le righe, lettere da una Taranto ottocentesca”) e Nicky Persico (con “Spaghetti Paradiso”).
Ricetta di preludio essenziale per un epilogo degustativo speciale, con i piatti caldi e genuini di Fave, cicoria e cipolle preparati da Daniela (Ristorante “Il Basiliano”), accompagnati dai vini Primitivo e Negroamaro della Vineria Andrisano.
Interessante ed ottima l’iniziativa proposta, con l’obiettivo che ne seguiranno altri di eventi come questo con la partecipazione di tutti: di chi non si lascia influenzare dalle condizioni climatiche avverse; di chi ha voglia di nutrirsi di qualcosa di diverso e non solo in fatto di piatti tipici; di chi ama mischiarsi alla gente; di chi è solo curioso di vedere cosa c’è di nuovo in quel di Grottaglie.

Un abbraccio va a Davide Simeone autore di “Rewind”, assente per motivi personali. Un grosso saluto va invece a Michele Galgano (Inchiostro di Puglia).

Presto, alla prossima