Visite guidate in collaborazione con Grott’Art, mercoledì 17 e giovedì 18 agosto per scoprire Grottaglie, la città delle ceramiche

Ecco il vademecum del turista di Orecchiette nelle ‘nchiosce

logo_orecchietteArte, ceramica, teatro e orecchiette. Questo il fil rouge della guida per il turista che sceglierà di partecipare a Orecchiette nelle ‘nchiosce 2016.

Per due giorni, mercoledì 17 e giovedì 18 agosto, sarà possibile visitare Grottaglie (TA), famosa città delle Ceramiche e scoprire o riscoprire così i suoi tesori, fatti di chiese, grotte e gravine.

Con la collaborazione di Grott’Art, alle 17:30 una visita guidata accompagnerà i visitatori per tutto il tour dando un’occasione per ammirare questo territorio da un nuovo punto di vista.

Tappa obbligatoria il Quartiere delle Ceramiche, unico al mondo, dove si potràtornio assistere alla lavorazione al tornio di un maestro ed ammirare la magia delle sue mani che con pochi tocchi plasmano un pezzo d’argilla trasformandolo in un manufatto di incredibile perfezione. Inoltre, si andrà alla scoperta delle grotte sotterranee adibite a frantoi ipogei e osservare come alcuni abbiano, nonostante il tempo, conservato alcune delle caratteristiche originali.

DSCN2659Per Orecchiette nelle ‘nchiosce aprirà le sue porte Casa Vestita, autentico gioiello di storia e cultura, custodito con amore dal ceramista Mimmo Vestita e dalla consorte Maria. Nel giardino si potranno ammirare i capasoni, recipienti di grandi dimensioni che servivano a conservare e trasportare vino e olio. Al suo interno, Casa Vestita custodisce una chiesa rupestre medievale recentemente rinvenuta, eccezionale testimonianza artistica risalente al XIII secolo.

Tra le mete del tour anche l’imponente Castello Episcopio di età medioevale, voluto dall’arcivescovo Giacomo D’atri, signore di Grottaglie, al quale si devono anche le mura di cinta, le tre porte d’ingresso e l’edificazione della Chiesa Matrice nel 1297. Il castello oggi ospita, nell’area delle stalle, il museo della ceramica diviso in sezioni: dai ritrovamenti archeologici alle opere dei giorni nostri. castellobassa

Altra tappa obbligatoria il Santuario dedicato a San Francesco De Geronimo, natio di Grottaglie, il santo gesuita che visse ed operò nella Napoli del 1600 predicando nei quartieri più malfamati.

Per informazioni e per partecipare alle guide turistiche è possibile telefonare al numero 3423125196 o mandare una email a grottart@gmail.it.

E le sere del 17 e del 18 agosto celebreranno la grande festa di Orecchiette nelle ‘nchiosce: 12 chef e 12 piatti tutti da gustare nel suggestivo centro storico di Grottaglie, tra musica e eccellenze enologiche.

Tra un piatto di orecchiette e l’altro, in serbo ancora tanti eventi collaterali come la mostra presso la Pinacoteca Palazzo De Felice a cura di Adina L’Assainato dal titolo La donna che diventerò. Dodici figure di donne dell’arte, della letteratura e del cinema, scelte, interpretate e vissute da dodici donne comuni e poi rappresentate dall’artista Maria Teresa Rosa

Ma non finisce qui.

Alle 22 presso l’atrio del Castello Episcopio, andranno in scena gli spettacoli proposti dal circuito nazionale di Teatroxcasa in collaborazione con Ciosa. Mercoledì 17 agosto in programma l’esibizione di Fabio Cicchiello Opinioni di un uomo comune (per prenotazioni http://www.eventbrite.it/e/biglietti-opinioni-di-un-uomo-comune-a-grottaglie-26964489514). La sera successiva, giovedì 18 agosto in scena Murgia, con Michele Sinisi (per prenotazioni https://www.eventbrite.it/e/biglietti-murgia-a-grottaglie-26964804456).