Inchiostro di PugliaGrande successo per la seconda edizione de “La Notte di Inchiostro di Puglia” a Grottaglie. Protagonisti della serata, tenutasi il 24 aprile scorso presso il coworking Liberalie, sono stati la scrittrice Alessandra Macchitella e lo scrittore e giornalista Silvano Trevisani, che hanno presentato i loro scritti e hanno offerto una loro riflessione sulla difficile situazione culturale del nostro Meridione. L’attore e scrittore Valerio Manisi ha poi commosso e divertito il pubblico recitando alcune poesie e aprendo le danze di quello che è uno dei momenti più caratteristici della serata, ovvero la lettura da parte del pubblico di brani letterari. Gli organizzatori del fortino grottagliese, infatti hanno riproposto il format dello scorso anno. Durante “La Notte di Inchiostro di Puglia” chiunque può diventare protagonista della serata e difendere il fortino letterario, leggendo un brano del proprio libro preferito e offrendo a chi ascolta uno spunto di riflessione, di dibattito, di confronto, una scintilla, in altre parole, per provare a parlare di cultura. E fra i molti temi un posto particolare ha avuto il 25 aprile e il ricordo della Resistenza sui i cui valori si fonda la nostra società.Inchiostro di Puglia
“La Notte di Inchiostro di Puglia” è un’iniziativa lanciata dal blog omonimo ideato da Michele Galgano e dal quale è poi nato un libro, “Inchiostro di Puglia”, appunto (edito da Caracò Editore), antologia composta da trentacinque racconti di vario genere che narrano la Puglia in un ideale viaggio a bordo di un apecar (trerrote). Si tratta di un’iniziativa che ha come scopo quello di sovvertire un dato allarmante nella nostra regione, ovvero quello del bassissimo numero di lettori. Un dato che fa della Puglia la regione che legge meno in tutto il territorio nazionale. “La Notte di Inchiostro di Puglia” per una sera vuole trasformare le città pugliesi in librerie, in centri di raccolta di lettori che possano confrontarsi, discutere e diffondere la cultura del leggere, ma soprattutto difendere il libro, oggetto sul quale si fonda la storia delle idee e dello sviluppo dell’umanità. Ecco perché le città ed i paesi che aderisco all’iniziativa diventano dei “fortini letterari”, ideali luoghi di resistenza, avamposti contro il deserto culturale nel quale si annidano in agguato la barbarie, la superficialità e il disprezzo. Inchiostro di PugliaGrottaglie ha risposta all’appello per il secondo anno consecutivo, i cittadini hanno partecipato con convinzione, curiosità e allegria e, sebbene siamo coscienti che non basta una sera per controvertire i dati allarmanti sulla lettura in Italia, resta un fatto incoraggiante, che fa ben sperare.
La manifestazione di Grottaglie è stata organizzata da Sud in Movimento con la collaborazione dell’associazione Tembo di Cambiare ed il circolo Arci di Grottaglie, mentre l’associazione di promozione sociale Macchià per l’occasione ha allestito una sala per i bambini.Inchiostro di Puglia baby


La Notte di Inchiostro di Puglia 2016