Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 22/07/2016 - 31/07/2016
12:00 am

Luogo
Terrazza Nardina

Categorie


Terrazza Nardina incontra Maria Teresa Rosa, una serie di appuntamenti che arricchiranno il panorama culturale dell’estate Grottagliese

 

Terrazza NardinaUna collaborazione nata durante il progetto Ministeriale “Made in Loco” e che ben presto si è tramutata in una profonda amicizia. Così si sono incontrate Marai Teresa Rosa, artista di Castellamonte (TO) e Adina L’Assainato, fondatrice e proprietaria del contenitore culturale “Terrazza Nardina”. Dall’incontro tra le due donne nasce questo calendario di eventi che farà viaggiare gli spettatori in una commistione di arti.

Tre eventi, strettamente collegati tra loro.

Si parte Venerdì 22 Luglio 2016 alle ore 20:00 con l’inaugurazione della mostra “La Donna che diventerò”. Una esposizione di 12 Bottiglie d’Arte della Rosa, presso la Pinacoteca “Palazzo De Felice” dal 22 Luglio al 28 Agosto. Nel corso della serata interverrà il Sindaco di Grottaglie, Avv. Ciro D’Alò.

Le bottiglie sono oggetti di contenuto per un’artista che da anni realizza collezioni ispirate a personaggi femminili e, quando deve attribuire loro un nome, si confronta con lo stereotipo che a quel nome è collegato. Qui, dodici nomi femminili pesanti derivati dal mito, dalla letteratura, dalla storia e dal cinema, sono stati scelti da dodici donne diverse per sensibilità, interessi, cultura, professione, età.

Per scoprire meglio il concetto che ha inspirato questa mostra si potrà assistere alla presentazione del libro “La donna che diventerò” presso Terrazza Nardina, Sabato 23 Luglio alle ore 21. Nel corso della serata la Rosa converserà riguardo la sua arte ceramica con l’artigiano Grottagliese Eligio Nigro.

Ogni nome scelto ha dato origine a un racconto breve con il quale l’autrice ha reinventato la vita del personaggio d’origine, affrancandolo. Ne derivano quadretti inconsueti dei quali Maria Teresa Rosa ha indagato con attenzione i contenuti per individuare gli elementi caratterizzanti necessari a dare forma alla collezione di bottiglie, fotografate da Enrico Formica

Sarà inoltre possibile provare l’emozione di creare, affiancati dall’artista, il proprio percorso artistico in miniatura, partecipando al Workshop del 29 e 30 Luglio 2016 dal titolo: “Dalla parola alla forma – Esercizi di migrazione espressiva attraverso la ceramica”. Il workshop ha una durata complessiva di sedici ore, nel corso delle quali verrà trattato il tema del rapporto tra la parola e la forma, ovvero dei possibili modi nei quali interagiscono, si integrano e/o si ridefiniscono le espressioni creative del linguaggio verbale e letterario con quello formale figurativo. La ceramica è uno dei linguaggi della terra. La parola è il modulo compositivo che struttura il linguaggio verbale. La relazione che si stabilisce è dunque tra linguaggi. Quali e quanti modi è possibile praticare per trasferire un testo, poetico o narrativo, un concetto, una frase, una parola, dalla sua espressione linguistica alla sua espressione formale servendosi della terra? Attraverso l’analisi delle ceramiche tradizionali e contemporanee attinenti a questo tema, si individueranno almeno tre possibili, praticabili percorsi di ricerca estetica. Ogni partecipante, darà quindi avvio alla realizzazione di un’opera, basandosi su un testo da lui stesso individuato a questo scopo.

Il corso si terrà nella giornata di Venerdì 29 Luglio e Sabato 30 Luglio, negli orari 9:00 – 13:00 e 16:00 – 20:00, presso il Laboratorio Ceramico Kéramos di Eligio Nigro. Il costo del workshop è di euro 180,00, comprensivo dei materiali necessari alla lavorazione e della cottura finale. Il termine ultimo per le iscrizioni è fissato a mercoledì 27 luglio 2016.

Per info e inscrizioni si potrà contattare l’indirizzo email keramos.grottaglie@alice.it oppure la curatrice Adina L’Assainato al numero 349 4978165. Il workshop avrà avvio con un numero minimo di sei partecipanti.